DSC_6569

Alleluja brava gente

Lo Paradiso…faciteve conto che è come alla terra, sanza malanni, sanza la guerra, sanza le pene che soffri quaggiù!

Dimenticate il nostro frenetico terzo millennio: noi vi portiamo alla vigilia dell’anno 1000, in uno spensierato paesino dell’Italia centrale dove la gente ride, fa l’amore, e si lascia incantare dalle bufale di due simpatici ciarlatani.

Ademar, falso principe orientale, ed il frate spretato Ezzelino vendono ai creduloni pozioni magiche e sogni, unguenti e illusioni, fino a quando, all’avvicinarsi del nuovo millennio, la paura ancestrale della fine del mondo fa sì che il popolo abbandoni ogni piacere e si rifugi nella preghiera e nella penitenza, in attesa dell’inevitabile.

Ma la superstizione della gente ed una serie di equivoci e malintesi, nella migliore tradizione di Garinei e Giovannini, suggeriranno ai due imbroglioni un ultimo e più grande inganno: la vendita del Paradiso!

Affari d’oro per la coppia, fino a quando l’amore ed il richiamo della coscienza non ci mettono lo zampino …

La fine del mondo, come potete immaginare, non ci sarà, ma voi vi sarete goduti le peripezie di personaggi divertenti e originalissimi, i loro dialoghi brillanti e le splendide musiche di Rascel e Modugno.

Alleluja Brava Gente degli Amici di Jachy ha ricevuto il premio quale miglior gradimento del pubblico al Festival “Maschera d’Oro” di Vicenza 2009, ed il premio come miglior attore protagonista a Pietro Barbieri nella parte di Ademar.